Il tempo della famiglia: la costruzione di un tempo prezioso

“Vivere un tempo, il nostro tempo, significa imparare. Il mondo che ci circonda è il libro più bello, il motore di ricerca più completo”

interpretazione-disegni-bambiniIl tempo è un bene prezioso, che spesso sfugge di mano. I genitori vivono non di rado soffocati dai numerosi impegni quotidiani, accompagnati da sentimenti di colpa nei confronti dei loro piccoli ai quali sentono di non riuscire a dedicare tempo a sufficienza.

Oggi, grandi e piccini, sono travolti dalle tendenze a trascorrere ore ed ore davanti a schermi di computer, cellulari o TV. Si ritrovano a rincorrere un tempo fantasma, strappato dai mille impegni.

Ogni genitore è consapevole dell’importanza di trascorrere del tempo insieme ai propri bambini, sia dal punto di vista affettivo che educativo ma trovare tale tempo è percepito da molti genitori come un problema. Alla luce di questo è opportuno porre una riflessione e trovare alcuni spunti sui quali riflettere al fine della costruzione di un tempo per la famiglia: la costruzione di un tempo prezioso.

Prima di qualsiasi linea guida è fondamentale che il genitore sia consapevole del fatto che avere poco tempo da dedicare ai propri figli non significa amarli di meno. Ciò che è indispensabile è rendere anche i più piccoli momenti ricchi e favorevoli, da ogni punto di vista. Oggi il bisogno più palesato di adulti e bambini è quello di vivere il mondo semplicemente, di vivere dei niente meravigliosamente significativi.

Come adulti è richiesto di creare momenti speciali, sprofondare in un manto erboso dopo un pic nic, magari con un libro sopra la testa che ripara dal sole, o rincorrere una palla, uscire al mattino e respirare per un attimo, la fresca brezza e concedersi un semplice ciao, fuori dalla scuola, un sorriso ed un bacio, come augurio di una buona giornata. E’ opportuno poi che la famiglia pianifichi ed organizzi momenti da trascorrere insieme, in particolare nei fine settimana. Prendersi una pausa e dedicarsi interamente ai propri bambini può essere risolutivo. Per l’adulto significa staccare dal lavoro e questo per i piccoli sarà un dono prezioso. Se i figli sono più di uno sarà necessario trovare anche un tempo da dedicare singolarmente ad ognuno, un tempo per ascoltare, confidenze e segreti, per una coccola in più. Ogni bambino sarà così entusiasta e si sentirà speciale nel ricevere un tempo tutto dedicato a lui.

Anche i piccoli trucchetti, apparentemente semplici ed irrisori, possono trasformarsi in preziosi momenti da trascorrere insieme, con valenza varia, che permettono da un lato al genitore di svolgere i compiti richiestogli dalla casa e dall’altro di trascorrere del tempo con il figlio. Pensiamo semplicemente alla preparazione della cena. Spesso quando i genitori preparano la cena i bambini si ritrovano soli davanti alla TV. Essi saranno entusiasti di essere coinvolti, la passione per la cucina in alcuni bambini è naturale e mostrano curiosità nello scoprire ed assaggiare gli ingredienti. Cucinare insieme, apparecchiare la tavola, in un’ottica di collaborazione, può trasformarsi in un momento davvero speciale.

Ognuno di noi dovrebbe concedersi attimi e come genitori abbiamo il compito di costruire per i nostri bambini occasioni in cui il sole sia il carica batterie. Attimi semplici ma vissuti in modo autentico, la colazione del mattino che sia un rito, una predisposizione al sorriso per l’intera giornata, registrare immagini come fossero fotogrammi, e raccontarle, condividerle.

La favola della buona notte. Le favole sviluppano la fantasia, evocano paure ed emozioni, aiutano a risolvere i problemi e li prevengono. Le favole regalano momenti magici e la magia non può non essere presente nella vita di un bambino. La favola è la voce, il racconto, il sogno, la magia, è l’attesa di un mondo fantastico. Le favole accompagnano nei sogni e sono l’occasione per trascorrere un momento speciale con i propri bambini. Il momento della favola della buonanotte diverrà il più amato dai vostri bambini. Vivere un tempo, il nostro tempo, significa imparare.

Il mondo che ci circonda è il libro più bello, il motore di ricerca più completo.

Compito dei genitori è trovare un tempo per accompagnare i piccoli in questo importante compito di scoperta. L’uomo impara facendo e ciò vale in particolare per il bambino: pensate sia possibile imparare a giocare a tennis leggendo un libro, guardando gli altri o sentendo qualcuno che ne parla? E’ sufficiente fermarsi un istante, alzare, per un attimo, gli occhi dalle routine, guardare il cielo azzurro o regalare un sorriso e imparare a sfruttare quei momenti semplici, quei luoghi famigliari e farli rivivere in modo speciale, con fantasia e leggerezza, aggiungere curiosità ai propri punti di riferimento, cambiare idea, trovare nuove certezze, essere soddisfatti dei tentativi, del cammino, più che della meta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...