Racconto n. 1 “Con la musica nelle orecchie”

“Perchè in fondo è così, nella storia di ognuno c’è qualcosa che è, o è stato, anche nostro”

19598925_1537235046298482_1949854942292807781_n

Una bella camminata, con la musica nelle orecchie.

Guardare la gente che corre, chissà dove, guardare una madre che tiene per mano i suoi bambini, guardare quel signore che cammina piano, con il viso segnato dal tempo.

Guardare il mondo, come se si stesse guardando un film ma più ricco, più grande, più bello, perchè reale, perchè arricchito da quegli stati emotivi così imprescindibili ma così complicati che chiamano emozioni.

Io lo faccio. Io cammino, con la musica nelle orecchie e guardo la gente.

Da quei visi, da quei gesti, parto e invento storie. Sogno e immagino. Scrivo storie nella mi testa, storie nelle quali ritrovo un po’ di me stessa, perchè in fondo è così, nella storia di ognuno c’è qualcosa che è, o è stato, anche nostro.

-Valentina-

 

Pubblicato da Dott.ssa Valentina Piazzi

Laureata in Scienze dell'educazione ed in Consulenza pedagogica per la disabilità e la marginalità, sono una Pedagogista. Non ho mai pensato di fare un lavoro diverso da questo, solo non sapevo come si chiamasse. Poi gli ho trovato un nome: pedagogia. Non so se io ho trovato lei o lei ha trovato me, forse ci siamo trovate a vicenda ma di sicuro lei ha cambiato me.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: