Un viaggio nel mondo di Bruno Munari (prima parte)

“Conservare lo spirito dell’infanzia dentro di sè per tutta la vita vuol dire conservare la curiosità di conoscere, il piacere di capire, la voglia di comunicare” Bruno Munari Queste parole esprimono alla perfezione la filosofia di vita e gli obiettivi più importanti che Bruno Munari si prefiggeva nei suoi laboratori: aiutare i bambini a nonContinua a leggere “Un viaggio nel mondo di Bruno Munari (prima parte)”

Una lettera a tutte le donne

Cara donna … amati Non dimenticare mai che tutte, quando si siedono, hanno i rotolini sulla pancia. Se qualcuno ti dice che sei bella credici. Credici e basta, senza dubbi o paranoie. Ma prima di tutti credici tu. Sempre. Questo non significa che dovrai amare ogni parte del tuo corpo. Ricorda di andare fiera delle tueContinua a leggere “Una lettera a tutte le donne”

Quando aiutare non aiuta

“Solo quando il seme è maturo il fiore sboccia” Una favola antica racconta che un uomo trovò il bozzolo di una farfalla lungo il sentiero che stava percorrendo. Pensò che per terra sarebbe stato al pericolo e lo portò a casa per proteggere quella piccola vita che stava per nascere. Il giorno dopo si rese contoContinua a leggere “Quando aiutare non aiuta”

“La Scuola del mondo” di Gianni Rodari

“Fuori c’è un mondo che ti aspetta per mostrarti la sua bellezza” C’è una scuola grande come il mondo. C’insegnano maestri, professori, avvocati, muratori, televisori, giornali, cartelli stradali, il sole, i temporali, le stelle. Ci sono lezioni facili e lezioni difficili, brutte, belle e così così. Ci si impara a parlare, a giocare, a dormire,Continua a leggere ““La Scuola del mondo” di Gianni Rodari”

I giorni della merla. Una storia da raccontare ai più piccoli

“Se son freddi, la primavera sarà bella, se son caldi la primavera arriverà tardi” Il tempo per i più piccoli è qualcosa di  astratto e difficile da cogliere ma insegnare loro ad orientarsi nel tempo è un obiettivo educativo fondamentale. Questo implica l’insegnare loro anche alcune peculiarità che caratterizzano alcuni dei suoi momenti. Le storie,Continua a leggere “I giorni della merla. Una storia da raccontare ai più piccoli”

A una nonna un po’ più speciale

“Tutte le nonne sono speciali ma tu lo sei un po’ di più” Avrei potuto dirtelo in un giorno qualunque perchè se siamo insieme per noi è sempre un giorno di festa. Però te lo voglio dire oggi nonna speciale perchè forse qualcuno, leggendo queste parole, penserà come me di avere un nonno o unaContinua a leggere “A una nonna un po’ più speciale”

“Sono io nato per educare?”: sull’ultimo episodio di maltrattamenti a scuola

“Perchè è proprio così: lo strumento del chirurgo è la mano quello dell’educatore è il cuore” Questa mattina mi sono svegliata con una di quelle notizie che non vorrei mai leggere. Una di quelle storie che non vorrei mai condividere, ma sono storie che incontrano ancora troppo silenzio e troppa superficialità per non essere raccontate.Continua a leggere ““Sono io nato per educare?”: sull’ultimo episodio di maltrattamenti a scuola”

La persona con disagio psichico. Tra storia e riflessione pedagogica

“Prima eravamo matti, adesso siamo malati, quando saremo considerate persone?” Questo inizio potrebbe essere già la conclusione. L’essenza è racchiusa in queste poche parole sopra scritte. Quando saremo considerate persone? Troppo poco ancora la pedagogia si occupa di questo, di queste persone, prima matti, poi malati. Troppo poco ancora la pedagogia sta puntando il ditoContinua a leggere “La persona con disagio psichico. Tra storia e riflessione pedagogica”

Lettere a una nonna speciale

“L’essenziale è invisibile agli occhi”  Tu sei qualla nonna lì, quella che ha il profumo dei nonni. Siamo simili in tante cose, troppe. Dopo aver impastato la pizza, prima di lasciarla lievitare nel canovaccio umido, ed avvolgerla nella coperta di lana, gli faccio una croce. Proprio come face tu. Non mi ero mai resa contoContinua a leggere “Lettere a una nonna speciale”

Nascere piccoli piccoli, ovvero nascere prematuri. “Gocciadopogoccia” si va lontano.

“Non si presta facilmente ad una indagine statistica la voglia di vivere o il nascere bene”. M. Odent  Nel mondo un bambino su dieci nasce prematuro. Qualche mese fa ho incontrato la storia di Sofia Amélie e la sua mamma, Valentina. Prima di allora non mi ero mai soffermata a pensare a tutti quei piccoliContinua a leggere “Nascere piccoli piccoli, ovvero nascere prematuri. “Gocciadopogoccia” si va lontano.”