“Fatti bella per te”. Una lezione d’amore

“Credete in voi stesse”

turci_ph_magliocchetti03

Nel giorno in cui si festeggia l’amore, in tutte le sue forme. Un inno all’amore per se stesse.

“Fatti bella per te” canta Paola Turci, un invito a tutte le donne a credere in loro stesse.

“Siamo in balia degli altri, siamo sempre più fragili. Dobbiamo tornare ad avere fiducia”.

Il Festival è sempre un evento in balia della critica, spesso negativa ma, se andiamo al di là del famoso palco di San Remo, non possiamo negare la bellezza e la profondità di alcuni dei brani che in questo Festival sono stati presentati. Il testo di Paola Turci ne è un esempio.

Ancora troppo spesso le donne sono messe dinnanzi ad un mondo che le fa sentire deboli, brutte, non all’altezza. Questa canzone è una lezione, una lezione da portare nelle aule, da leggere con le donne di domani, con le giovani donne di oggi. Il testo è un invito al sentirsi belle, non fuori, ma dentro, senza trucco, con i vestiti che più ci piacciono e non con quelli che vanno di moda. E’ un invito a lasciare che le emozioni vivano dentro di noi, un invito a farsi attraversare dalle emozioni anche se queste rischiano di cambiarci.

La canzone è un linguaggio facile per i giovani e per questo è uno strumento da non sottovalutare per aiutare a riflettere, per far si che ci si fermi a pensare, anche solo per un attimo. Anche solo per il tempo di una canzone.

Non ti trucchi
E sei più bella
Le mani stanche
E sei più bella
Con le ginocchia sotto il mento
Fuori piove a dirotto
Qualcosa dentro ti si è rotto
E sei più bella
Sovrappensiero
Tutto si ferma
Ti vesti in fretta
E sei più bella
E dentro hai una confusione
Hai messo tutto in discussione
Sorridi e non ti importa niente, niente!
Se un’emozione ti cambia anche il nome
Tu dalle ragione, tu dalle ragione
Se anche il cuore richiede attenzione
Tu fatti del bene
Tu fatti bella per te!
Per te, per te
Passano inverni
E sei più bella
E finalmente
Ti lasci andare
Apri le braccia
Ti rivedrai dentro una foto
Perdonerai il tempo passato
E finalmente ammetterai
Che sei più bella
Se un’emozione ti cambia anche il nome
Tu dalle ragione, tu dalle ragione
Se anche il cuore richiede attenzione
Tu fatti del bene
Tu fatti bella per te!
Per te, per te
E sei più bella quando sei davvero tu
E sei più bella quando non ci pensi più
Se un’emozione ti cambia anche il nome
Tu dalle ragione, tu dalle ragione
Se anche il cuore richiede attenzione
Tu fatti del bene
Tu fatti bella per te
Per te, per te

 

Un bambino

Un bambino può insegnare sempre tre cose ad un adulto: a essere contento senza motivo, a essere sempre occupato con qualche cosa, e a pretendere con ogni sua forza quello che desidera. Paulo Coelho

bambinoUn bambino risponde “grazie” perché ha sentito che è il tuo modo di replicare a una gentilezza, non perché gli insegni a dirlo. Un bambino si muove sicuro nello spazio quando è consapevole che tu non lo trattieni, ma che sei lì nel caso lui abbia bisogno di te. Un bambino quando si fa male piange molto di più se percepisce la tua paura. Un bambino è un essere pensante, pieno di dignità, di orgoglio, di desiderio di autonomia. Quando un bambino cade correndo e tu gli avevi appena detto di muoversi piano su quel terreno scivoloso, ha comunque bisogno di essere abbracciato e rassicurato. Un bambino non apre un libro perché riceve un’imposizione, ma perché è spinto dalla curiosità di capire cosa ci sia di tanto meraviglioso nell’oggetto che voi tenete sempre in mano con quell’aria soddisfatta. Un bambino crede nelle fate se ci credi anche tu. Un bambino ha fiducia nell’amore quando cresce in un esempio di amore. Un bambino sempre attivo è nella maggior parte dei casi un bambino pieno di energia che deve trovare uno sfogo, non è un paziente da curare. Un bambino troppo pulito non è un bambino felice. La terra, il fango, la sabbia, le pozzanghere, gli animali, la neve, sono tutti elementi con cui lui vuole e deve entrare in contatto. Inutile indossare un sorriso sul volto per celare la malinconia, il bambino percepisce il dolore, lo legge, attraverso la sua lente sensibile. Un bambino merita sempre la verità.

“Non insegnate ai bambini la vostra morale è così stanca e malata potrebbe far male. Non indicate per loro una via conosciuta ma se proprio volete insegnate soltanto la magia della vita. Non insegnate ai bambini ma coltivate voi stessi il cuore e la mente, stategli sempre vicini, date fiducia all’amore il resto è niente”.


Giorgio Gaber “Non insegnate ai bambini”