Abbattere le barriere: pattinare in sedia a rotelle

La disabilità non è una coraggiosa lotta  o il coraggio di affrontare le avversità. La disabilità è un’arte. È un modo ingegnoso di vivere.

dc74f3ad04

La sensazione di scivolare sul ghiaccio, al pattinaggio di Lugano Resega è possibile anche per le persone che si muovono grazie all’aiuto di una sedia a rotelle. Il pattinaggio su ghiaccio ora non è più una barriera.

La Pista di ghiaccio Resega offre la possibilità di provare il pattinaggio su ghiaccio anche a persone con disabilità motoria grazie a dei pattini speciali. Più precisamente si tratta di una piattaforma rettangolare in cui è possibile adagiare praticamente ogni tipo di sedia a rotelle. Per muoversi sul ghiaccio sono poi state inserite delle lame che permettono a questa piattaforma di aderire perfettamente al suolo ghiacciato. Un’invenzione davvero geniale che permette alle persone con disabilità motoria di divertirsi sul ghiaccio.

L’iniziativa è nata in collaborazione con la Fondazione Cerebral e il Dicastero Sport Città di Lugano nell’ambito del progetto “Pattinare sul ghiaccio per le persone su sedia a rotelle”. Si vuole proporre questo interessante progetto anche a livello Nazionale, con la speranza che sempre più piste di pattinaggio possano trasformarsi in luoghi accessibili a tutti.

 

 

 

 

 

 

 

 

I disabili ai non disabili: 10 cose che i disabili vorrebbero dire ai non disabili

“La disabilità è un’arte. È un modo ingegnoso di vivere” Neil Marcus

1978849_352920224909939_1546718758022623117_n

  1. Guarda me non la mia disabilità.
  2. Acettami.
  3. Chiedi a me per sapere qualcosa che mi riguarda, non ad altri.
  4. Non tenere i bambini lontani da me, la mia disabilità non è contagiosa.
  5. Prendimi sul serio, anche se CREDI di avere una marcia in più.
  6. Dammi tempo, ho tempo diversi dai tuoi.
  7. Aiutami, ma non escludermi dalle decisioni.
  8. Gioisci quando riesco senza il tuo aiuto.
  9. Rispetta la mia condizione, potrebbe diventare anche la tua.
  10. Trattami come vorresti essere trattato.

Immagine Virgola

Tutti al mare

“Senza occhiali molte persone sarebbero disabili. Le barrire sono il buio ma se esse vengono abbattute io potrò vedere ancora”.

Essere disabili è facile, basta vederci poco e non portare gli occhiali. Ma ecco che due lenti fanno scomparire questa disabilità.

Così è per le barriere. Se sono su una sedia a rotelle perché non posso camminare una barriera sarà il mio buio ma se essa viene abbattuta io potrò vedere ancora.

Quella di oggi è una storia di accessibilità, non di barriere e di rinunce ma un’opportunità, un’occasione di vacanza, di scoperta, di vita.

19Oggi vi parlo di un luogo in cui le barriere non esistono, un luogo nel quale ci sono occhiali per tutti ed è possibile trascorrere una vacanza spensierata, con la famiglia, in coppia o con un gruppo di amici, un luogo dove la disabilità può scomparire.

Oggi vi parlo di Hulpdienst  un team di persone speciali che offrono la possibilità di trascorrere una vacanza in un contesto integrato un villaggio vacanze nel cuore della Costa Azzurra, un soggiorno in case mobili completamente attrezzate ed equipaggiate per accogliere ospiti che presentano anche disabilità gravi.

17Spesso le famiglie per sollevarsi dal gravo dell’assistenza di un caro disabile cercano soluzioni di vacanza in contesti diversi, situazioni che però non sempre sono accolte con piacere. Per questo il servizio Hulpdienst offre oltre che strutture equipaggiate e predisposte nell’intero villaggio, bar, ristoranti, bagni pubblici ecc… anche un’assistenza di cura della persona, assistenza medico-infermieristica, trasposto negli ospedali più vicini per eventuali cure di routine necessarie. Questo permette alla persona disabile e a coloro che la assistono di trascorrere una vacanza in totale spensieratezza e relax.

15Hulpdienst non presta attenzione alla persona solo dal punto di vista assistenziale, il team organizza anche  giri in barca, giornate in spiaggia con la possibilità di utilizzo ausili adeguati per la spiaggia oltre che a gite giornaliere in piccolo gruppo con il pulmino della compagnia. Non mancano i momenti di festa e condivisione con gli altri ospiti.


Immagini  http://www.hd-cote-d-azur.com/fr/photos1.html#129